Cos’è la Bioimpedenziometria?

È una metodica non invasiva che consente di analizzare la composizione corporea in pochi secondi grazie alla rilevazione dell’impedenza, ovvero della “resistenza” opposta dall’organismo al passaggio di una corrente elettrica alternata di bassa frequenza. La corrente viene veicolata da elettrodi in gel posti sulla mano e sul piede.
Il paziente viene fatto stendere su di un lettino in posizione supina con le gambe leggermente divaricate e le braccia distese lungo il corpo.

La resistenza dell’organismo al passaggio di una corrente elettrica dipende dalla frazione di massa magra e massa grassa. La massa magra (muscolo, ossa, acqua ecc.) è a bassa resistenza (buon conduttore) perché comprende una buona quantità di acqua ed elettroliti (circa 70%); la massa grassa ha un contenuto di acqua molto basso (5-10%) essendo costituita per la maggior parte da trigliceridi e quindi è un cattivo conduttore.

Con la bioimpedenziometria, quindi, possono essere valutati:

  •  stato di idratazione
  • massa magra (FFM) e massa grassa (FM)
  • massa metabolicamente attiva
  • metabolismo basale

 

Perchè l’analisi della composizione corporea?

Poniamo che abbiate perso 2 kg nel corso del mese…sapreste dire se avete perso massa grassa o liquidi o addirittura massa muscolare? Se ci affidiamo solamente alla bilancia, la risposta è no.
Il peso sulla bilancia non ci dà reali indicazioni su massa magra, massa grassa e idratazione.
Quindi diviene importante monitorare questi parametri: se perdiamo massa grassa in eccesso avremo un beneficio in termini di salute, mentre è sempre auspicabile conservare o aumentare la massa metabolicamente attiva.
L’esame viene effettuato durante la priva visita ed ai controlli successivi per monitorare variazioni della composizione corporea.

Accorgimenti per effettuare l’analisi della composizione corporea

  • essere a digiuno da almeno 4 ore
  • non aver praticato attività fisica nelle 12 ore precedenti
  • avere la vescica vuota

La sola biompedenziometria può essere effettuata presso lo studio, ad un costo di 30 euro.
L’analizzatore utilizzato è Impedimed DF50.

Chiudi il menu